Colorazione degli elmi in antico


Negli ultimi giorni mi sto interessando a questa tematica.
Perchè e con cosa (pigmenti) in epoca medioevale si pitturavano gli elmi?
Ma sopratutto, ne abbiamo le prove?

Mi sono posto queste domande osservando le bellissime illustrazioni della osprey publishing, specialmente quelle di Angus Mc Bride, che rimarrà sempre e comunque un idolo (se non avete mai visto i suoi disegni cercateli perchè meritano davvero).

Sembra che ci sia una tendenza in tutto il 1100 e 1300 a pitturare gli elmi.
Spesso gli illustratori mostrano colorazioni che si "appaiano" a quelle dell'araldica, presente sul vessillo o sul surcotto.

Ho cercato un pò tra diverse fonti del periodo, purtroppo moltissime pubblicazioni sono in bianco e nero, e la presenza di colori non è osservabile. In alcune, poche, come la bibbia maciejowski si osservano effettivamente diverse pitture sugli elmi, alcune semplici, altre molto elaborate.

Quindi la terza domanda avrebbe effettivamente una risposta.
Ma fin dove si sarà spinto l'estro artistico del miniaturista che le ha fatte?

Commenti

Post popolari in questo blog

Una maschera Sherden nel British Museum di Londra

Pugilatori Nuragici, Corridori e Assaltatori? Tutto da rifare!

I Gladiatori di Mont'é Prama