Spartacus, sangue nell'arena.

Ecco come si presenta "Spartacus"; l'elmo corinzio, naturalmente, non centra proprio un fico.

Avevo già parlato di questo "Spartacus, sangue e sabbia" (titolo letteralmente idiota che io ho modificato con un più consono "sangue NELL'arena"; se riuscite a capire il giochetto di parole bene, sennò arrangiatevi).

Ne avevo parlato quando venne proposto (parecchio tempo fa su youtube) il trailler, sanguinolento e ipercinetico, pompato e digitalizzato, del prodotto STARZ.

Ecco le mie prime impressioni al tempo.

Il "copio un post" significava che l'avevo giàscritto in mille altri forum...come al solito...

Ebbene, ora che se ne discute così tanto (verrà trasmesso dal 17 febbraio in poi), non posso che dare un giudizio, almeno parziale.

Iniziamo come di consueto, dicendo cos'è questo "Spartacus: blood and sand".
Serial televisivo di 13 puntate (ma è già stato prodotto un prequel e stanno già girando la seconda stagione); trasmesso in america dal canale STARZ, è approdato dopo più di un anno in italia, su SKY.
Prodotto da Sam Raimi (Xena, Hercules, nonchè regista de "l'armata delle tenebre" e dei tre spider-man),
con lo sconosciuto ma statuario Andy Whitfield nel ruolo dello stesso gladiatore ribelle (l'attore tra l'altro ha abbandonato la seconda stagione per potersi curare da un tipo di leucemia da cui sarebbe affetto).
Racconta la storia universalmente nota , famosissima grazie a libri e film (come quello indimenticabile di Kubrick!), dove il gladiatore ribelle Spartaco riesce a sollevare un imponente rivolta di schiavi contro i "padroni" romani. Spartaco è indubbiamente un icona, la sua storia è sempre stata presa come esempio di giusta rivolta dell'uomo contro l'oppressore inumano.

Un gladiatore "tipico" del film. Elmo da secutor e ascia da conan in mano. Tutto un programma


Questo "sangue e sabbia" invece non sembra badare molto ai temi sopra citati, facendo affidamento più a sesso, violenza e computer grafica su green-screen che a nobili ideali.

Staremo a vedere se il serial si ridurrà ad una semplice rivisitazione "300esca" splatter dell'immortale gladiatore trace.



Un pò di Liks:

Spartacus: Blood and Sand dal sito STARZ

Spartacus: Blood and Sand su wikipedia

Spartacus: Blood and Sand su IMdb

Spartacus: il buon vecchio film di Kubrick

Ars Dimicandi: dove leggere qualcosa di veramente serio sulla gladiatura.

.

Commenti

Violet Lady Merion ha detto…
Ho visto spesso la pubblicità alla tv, mi pare proprio su Sky. A parer mio sembra un programma simile a ''Rome'' della HBO, sia per i temi che per i caratteri. :)
Alessandro Lessà ha detto…
Non penso. Roma presenta una storia enormemente semplificata rispetto all'originale. Le scene di violenza e sesso pur abbondantemente presenti, non sono mai fini a se stesse. Inoltre la trama di Roma è a dir poco bellissima. Tito pullo e Lucio Voreno, pur essendo molto diversi dalle loro controparti storiche, sono personaggi cui ci si affeziona presto.
A parer mio i due serial televisivi sono lontanissimi leghe nautiche tra loro.
Uno è un prodotto commerciale che cerca di vendersi su grande scala, l'altro è un prodotto più di nicchia, con una ricostruzione storica certo non superba, ma comunque molto più veritiera rispetto all'altro.

Post popolari in questo blog

Una maschera Sherden nel British Museum di Londra

Pugilatori Nuragici, Corridori e Assaltatori? Tutto da rifare!

I Gladiatori di Mont'é Prama