AD SIGNA annus III




"Ad signa milites 2010", una rievocazione storica che rappresenta il periodo della Sardegna sotto il dominio romano.

Si potrà ammirare la ricostruzione di una fortificazione romana in legno, al cui interno prendono posto tre baracche per i soldati con gli arredi dei milites semplici e dei comandanti; un'ospedale da campo con attrezzature chirurgiche, macchine d’artiglieria, torri di controllo, fossati, equites (cavalieri) e la ricostruzione di un carro da guerra. La fortificazione è animata da figuranti e attori in costume che renderanno la vostra visita magica e suggestiva.

I bambini avranno la possibilità di provare le tattiche di battaglia degli antichi romani comandati da un vero centurione.


In un'unica storia romanzata e teatralizzata vi proporremo le vicende legate alla presenza di Claudia Atte in Sardegna.

La celebre liberta di origine greca, amata dall’imperatore Nerone fu esiliata nell’isola, dove le vennero donati dallo stesso imperatore, vastissimi latifondi imperiali nell'entroterra di Olbia.

Il rifiuto delle popolazioni sarde alla romanizzazione, si concluderà con una imboscata alla colonna militare romana, con la disfatta di quest’ultima.

PROGRAMMA:

6-7-8 Maggio 2010
Giovedì mattina, venerdì mattina e sabato mattina
visita guidata delle scolaresche.

Sabato 8 maggio 2010 ore 17.00 – 22.00

Visita al campo fortificato, visita agli alloggi dei soldati e del loro arredamento.

Alle h 18.30 circa, la Compagnia delle Arti di Sassari, rappresentata dagli attori di teatro Luca Losito e Valeria Alzari, inscenerà il commercio degli schiavi.
Seguiranno i combattimento dei gladiatori e le danze persiane dell’Associazione Arabesque di M. Grazia Deliperi. I giocolieri del fuoco, concluderanno la serata sotto luce dei fuochi della fortificazione. Nel punto di ristoro verrà servita una tipica pietanza sarda.

Domenica 9 Maggio ore 10.00 – 20.00

La mattina il villaggio dei sardi pellitti prenderà vita con figuranti in costume, che rievocheranno scene di vita quotidiana, riti religiosi e antiche usanze.
Visita alla fortificazione romana e degli alloggi dei soldati. I bambini proveranno in prima persona delle manovre militari comandati da un centurione.

Alle ore 11.30 circa, attori di teatro e rievocatori in costume rievocheranno la vicenda della liberta Atte e il malcontento della popolazione del villaggio sardo, sfocerà in uno scontro armato a danno dei romani.

Il programma della mattina verrà riproposto il pomeriggio a partire dalle18.30

Nelle due giornate, intorno al campo saranno presenti vari artigiani che esporranno i propri articoli. Sono presenti punti di ristoro, bibite e servizi igienici.

Commenti

neroargento ha detto…
Credo proprio che quest'anno non mi perderò la manifestazione. Ovviamente mi porto appresso la fedele reflex.
militemaximus ha detto…
Roma è sempre vittoriosa, si fa i ca… suoi gli piace trombare un bè e vuole bene ai cagliaritani
Alessandro Lessà ha detto…
hahaha grazie Massimilià :)

Post popolari in questo blog

Una maschera Sherden nel British Museum di Londra

Pugilatori Nuragici, Corridori e Assaltatori? Tutto da rifare!

I Gladiatori di Mont'é Prama